sottopassaggio della metro

sottopassaggio della metro

Labili impronte

di passi perduti

ombre, distratte

Sole nascosto

Lenti, cappelli e giornali

sfuggono agli occhi

baci di coppie: Ti amo…

-non so più dirlo-

scenario muto, quel luogo

-Memore, taci-

mentre cammini, i tuoi giorni

casuali incontri

tracciano

vite sfiorate un istante

-Scippi un sorriso-

scosti lo sguardo -le sette-

muovi poi il capo

mentre risali

porti un omaggio ai fantasmi

Annunci

, , , ,

  1. #1 di didem86 il 6 settembre 2007 - 10:49

    Ciao! Grazie per avere visitato il mio blog.
    A me è piaciuto il tuo blog. Congratulazioni =) L’arte è l’aspetto divino del uomo

  2. #2 di apolide il 6 settembre 2007 - 22:38

    Grazie della tua visita…
    ciao

  3. #3 di d il 9 settembre 2007 - 15:10

    spesso ho pensato le stesse cose attraversando, magari, i medesimi sottopassaggi.
    ma tu l’hai detto meglio.

  4. #4 di apolide il 10 settembre 2007 - 13:38

    Io non posso fare altro che ringraziarti per la lettura.
    ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: