cogito

mapp.jpg

 

L’ultimo invio, a “CADAVERE SQUISITO”, (il contest attualmente in corso su questo blog) non è ben leggibile nel template che adotto, quindi lo ripropongo in home, cambiando e convertendo la codifica: così passa ancora…

 

<< Indietro a “Cadavere squisito”.

 

 

 

Annunci

, , , , , , , , , ,

  1. #1 di apolide il 27 gennaio 2008 - 01:05

    Rileggendola, sembrerebbe un’unità pensante elementare,
    scritta in Assembler 486 compatibile…
    si direbbe basata sulla codifica di alto livello Zen.
    Accosta e scambia gli opposti, in loop…
    li stampa pure.
    Poi non sono un programmatore,
    oltre non ci capisco….

    Apo

  2. #2 di lamia82 il 27 gennaio 2008 - 11:52

    beh.. il titolo fa la poesia, come la cornice fa il quadro, no? 😉
    mi sorprendi sempre e le tue intuizioni sono sempre in progress!
    bella…dovremmo fare un lavoro sulle origini del linguaggio etnico…

    ciao pisi

  3. #3 di daniela rindi il 31 gennaio 2008 - 19:44

    scusa la mia ignoranza, non capisco come nasce cogito, ma mi piacerebbe saperne di più. Al momento è arabo e la cosa mi sconcerta. Mi puoi illuminare sulla composizione?

  4. #4 di apolide il 31 gennaio 2008 - 20:27

    @lamia, scusa non avevo visto sopra: non è mia, è di un partecipante al contest.

    Apo

  5. #5 di apolide il 31 gennaio 2008 - 21:02

    Vediamo di farla spiegare dal diretto interessato. Io quello che avevo capito, grazie a una sua spiegazione, l’ho scritto.

    Apo

  6. #6 di cogito il 1 febbraio 2008 - 18:58

    commento estemporaneo al mio ultimo post

    “Giochi di parole Memoria e Logica tra Yin e Yang”
    non è un gioco non usa la memoria nè la logica,
    o forse è tutte e trè le cose insieme;
    Nella poesia non si fà altro che esprimere dei
    concetti utilizzando strutture rappresentative;
    Nella mia composizione, pur essendo presenti dei
    concetti, lo Yin e lo Yang, la cosa principale è
    la struttura, che è rappresentata dal disordine
    iniziale nella prima parte, che trova una logica
    con il flusso di salti “JMP” nella seconda,
    senza disdegnare qualche eccezione, che dà
    una nota di fuggevolezza;
    Questa struttura è rappresentata attraverso
    la sintassi del linguaggio assembly, tantopiù
    che è possibile generare un programma eseguibile,
    che lanciato dà la soluzione, che comunque ognuno
    può personalmente interpretare.

    🙂
    Cogito

  1. tuttoblog.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: