ecco, un dono per te

Ecco, un dono per te
figlia mia
è una bambola
è simile a un figlio
da curare e accudire
da cullare se piange
pensa da ora
di essere madre
che soffre il suo parto
che allatta e pulisce
che soffre notti insonni
aspettando il ritorno
si divide, stanca
tra casa e lavoro
prepara ogni giorno
il pane
da servire alla tavola
e tiene pulita la casa

impara, giocando
un futuro da donna

Ecco, un dono per te
figlio mio
è un fucile di plastica
pensa di essere
un forte soldato
tu, un giorno
stringerai un’arma
che serve a colpire
ad uccidere
un nemico crudele
senza pensare
che quell’uomo
lì, a terra
è stato
un giorno lontano
un bambino
a cui il padre
ha donato
un gioco simile al tuo
e che tu, per lui
sei il nemico crudele
che gli strappa
il cibo di bocca

impara, giocando
un futuro da uomo

Ed ora non pensate
altre cose, figli miei
spensierati, fingetevi
madre e soldato
cominciate da adesso
in questi giorni innocenti
a vedere soltanto
il lato felice
del vivere
senza sapere
che vivere
è sudare
è soffrire
e forse è morire
giocando, preparatevi
al vostro domani

Annunci

, ,

  1. #1 di Greta il 9 ottobre 2008 - 15:38

    mi piace molto il tono della poesia.
    Fai scorrere le cose mischiando semplicità e morte, innocente.
    Ti piacciono i temi apocalittici, e questo mi ha sempre affascinato di te.

  2. #2 di apolide il 9 ottobre 2008 - 16:42

    In fondo sono un fatalista, un maledetto cui però, all’ultimo momento, appare sempre uno spiraglio di luce.

    *happy ending*
    e
    grazie…

    Apo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: