ero, sono, sarò

Ero, sono, sarò. Passato, presente e futuro della mia vita

Ero balzo di vita
che lacerava il prato
quando ricadeva
dall’azzurro lontano

Ero piano inclinato
ripido da salire,
se madido di pioggia,
o intriso di fango

Ero percorsi obliqui, centrifuga fuga, evasione emozionale, giro di giostra che torna, e torna di nuovo

***

Sono punta di matita
che si spezza sul foglio
perché non sa evocare
il dolore alle spalle

Sono giorni bradi,
a portare un granello
a riporlo, geloso
nella scatola del ricordo

Sono dono silenzioso, gioia di un progresso,  ricerca paziente, regalo di me, di me ancora troppo egoista

***

Sarò calma e pace
e le bianche cicatrici
saranno mie medaglie
adornanti il petto

Sarò  calice colmo
di ogni trascorso
sarò onda che vibra
su frequenza sottile

Sarò la mia verità,  più luminosa della vostra, guerra, fatta per gioco, e gioco, preso sul serio, per conoscere il senso

Annunci

, , , , , , , ,

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: