la notte

La notte, oscura amica
rovescia tutti i termini
tramuta il bianco in nero
e gioca scherzi strani

Compagna silenziosa
di vetri mezzi vuoti
e mozziconi sparsi,
nascosti desideri

Lei solca dentro l’anima
e fa’ venire a galla
ciò che rimane in ombra
quando la luce è troppa

Sa indurre, a mani inquiete
frenesie di parole
l’intorno, calmo e muto
complice introspettivo

E scrivi, fogli bianchi
brulicano di frasi, animano
pensieri, le ore più riposte,
scippate agli occhi chiusi

Dissolvi inquietitudini
su parole che un giorno
rileggerai sconnesse, vibranti
o tristi, oppure trasognate

E ti ritrovi all’alba,
quando ti arrendi al sonno,
con un nuovo capitolo
scritto davanti a specchi

Annunci

, , , ,

  1. #1 di Greta il 20 gennaio 2010 - 21:07

    Eccola, ritorna l’ispirazione che conosco!!!!

  2. #2 di apolide il 21 gennaio 2010 - 01:09

    Sì, ritorna… ci è voluta una ‘scossetta’ emozionale 😉

    Apo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: