A volte, cerco


A volte cerco
un sommesso angolo di pace
dentro il mio cuore
che spesso si lascia
sballottare
da neri istinti

La cima di un monte,
la neve intorno
un freddo secco
che ridesta gli occhi
la chiara luce del
mattino all’orizzonte
immagino, in me

A volte, cerco
un sereno
confronto, in me,
un accettarmi
nelle mie incoerenze
un volermi bene,
non replicare al male
con del nuovo male

Ma il principe del mondo
ha sottili unghie
di rosa a primavera,
seducenti,
che penetrano
dentro, nel petto,
e stillano
ciò che non vorrei

A volte immagino
la riva del mare
ed il tramonto
del giorno passato,
che mi plachi l’anima
di tutto il negativo
ricevuto,
che mi ha avvelenato
dentro l’intimo

Strati di arancio,
blu violaceo
e azzurro
sono a me testimoni
di bellezza
dello splendente miracolo
d’esistere,
ma non me ne sazio

A volte cerco
in una stanza scura,
membra distese
tra lenzuola bianche,
contatto trascendente,
ma non sono puro,
le mie tarlate ali
a terra,
mi fanno ricadere

E allora, gomitolo
d’embrione
che non riesce a nascere,
gli occhi di lacrime,
prego il Signore
posare la sua mano
sul mio capo

Annunci

, , , ,

  1. #1 di cristina il 15 febbraio 2010 - 17:51

    Ciao Apolide, grazie per la visita, anche il tuo blog non è male…per ora gli ho dato un’occhiata, ma ho intravisto articoli che andranno letti con calma….ciaooooo

  2. #2 di apolide il 15 febbraio 2010 - 20:41

    E’ importante, il tempo, almeno fino a quando non saremo fuori da esso…Grazie.

    Allora a rivederci presto!

    Adonai

    Apo

  3. #3 di Rina il 16 febbraio 2010 - 00:09

    Molto, molto bella! Mi piacerebbe pubblicarla nel mio spazio/poesia 😉

    Rina Accardo

  4. #4 di apolide il 16 febbraio 2010 - 02:42

    Perché no? Prendila, è sotto Creative Commons, puoi copincollarla, linkando il tuo post a questo indirizzo.

    Magari ti ricambio la cortesia, dammi un po’ di tempo per leggerti.

    Adonai

    Apo

  5. #5 di solindue il 16 febbraio 2010 - 08:58

    Buongiorno,
    davvero bella poesia.
    Anche io cerco ogni sera il mio angolino tranquillo dove sciogliere via il male che inevitabilmente ogni giorno mi sfiora…nell’attesa che un giorno qualcuno posi le sue mani sul mio capo.

  6. #6 di apolide il 16 febbraio 2010 - 14:04

    Quel qualcuno è accanto a noi, è dentro di noi… a volte ci ostiniamo a non vederlo

    Adonai

    Apo

  7. #7 di elina il 16 marzo 2010 - 12:15

    un testo che ricerca il senso, quello vero dell’esistere, approdando ad una preghiera
    quando si prega ci si spoglia di ogni veste inutile, liberi di questo ronzante io, si arriva oltre

    un saluto, Elina

  8. #8 di apolide il 17 marzo 2010 - 15:27

    Sì, quando si prega, dal fondo, si è nudi, davanti a Lui

    Adonai

    Apo

  1. A volte, cerco | TuttoBlog.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: