Archivio per la categoria letteratura

Tre poesie di Erich Fried

La cosa che mi ha colpito di più di questo poeta è l’uso sapiente che fa dell’anafora: la ripetizione non è un vuoto reiterare, ma un pretesto per approfondire punti di vista, per eliminare il superfluo, per arrivare in profondità.

Erich Fried è nato a Vienna nel 1921, nel 1938 lasciò l’Austria e si trasferì a Londra. Tra i suoi volumi di poesia: Germania (Deutschland, 1944), Contestazioni (Anfechtungen, 1967), Cento poesie senza patria (100 Gedichte ohne Vaterland, 1978). Tra i romanzi e racconti: Figli e pazzi (Kinder und Narren, 1957), Un soldato e una ragazza (Ein Soldat und ein Mädchen, 1960), Quasi tutto il possibile (Fast alles Mögliche, 1975). Nei suoi testi la sperimentazione formale si unisce all’impegno politico. Nel 1988 viene pubblicato un suo libro di poesie: “È quel che è. Poesie d’amore di paura di collera”, che avrà grande successo per il pubblico italiano e, da cui sono tratte la maggior parte delle poesie che seguono.

QUEL CHE E’
è assurdo
dice la ragione
è quel che è
dice l’amore

E’ infelicità
dice il calcolo
non è altro che dolore
dice la paura
è vano
dice il giudizio
è quel che è
dice l’amore

è ridicolo
dice l’orgoglio
è avventato
dice la prudenza
è impossibile
dice l’esperienza
è quel che è
dice l’amore

LEGGERE POESIE
Chi
da una poesia
si aspetta la salvezza
dovrebbe piuttosto
imparare
a leggere poesie

Chi
da una poesia
non aspetta alcuna salvezza
dovrebbe piuttosto
imparare
a leggere poesie.

SEMPRE PIU’ DIFFICILE
vederti una volta sola
e poi mai più

dev’essere più facile
che vederti ancora una volta
e poi mai più

Vederti ancora una volta
e poi mai più
dev’essere più facile
che vederti ancora due volte
e poi mai più

Vederti ancora due volte
e poi mai più
dev’essere più facile
che vederti ancora tre volte
e poi mai più

Ma io sono uno sciocco
e voglio vederti
ancora molte volte
prima
di non poterti vedere
mai più.

Segui “Parole e Immagini” su Facebook

Annunci

, , , , ,

14 commenti

CADAVERE SQUISITO – il contest continua

cadavre-w-ted.gif

Visti gli impegni che pressano sia me che Lamia, nell’impossibilità di espletare le operazioni di selezione e sorteggio dei post di CADAVERE SQUISITO , abbiamo deciso assieme di continuiare ad accettare invii di scritti come poesie, prose, frammenti di codice, e quant’altro sia espressione del linguaggio in ogni sua forma per farli macinare da Striptxt (un programma apposito realizzato per questo contest) al fine di ottenere uno scritto collettivo randomizzato riga per riga, verso per verso, da rilasciare sotto CC (Creative Commons)

Lo facciamo anche per realizzare un lavoro ancora più bello. Ho fatto alcune prove col synt e sta davvero venendo bene. Continuate a postare…

, , , , , , , , , , ,

3 commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: