Articoli con tag poesia combinatoria

Contest: Cadavere squisito in rete

Cadavere squisito in rete - contest poeticoParte oggi il primo contest (concorso a premi) di “Parole, immagini, gesti“.

E’ dedicato -ovviamente- alla scrittura creativa, e quindi rivolto a chiunque ami scrivere.
Il riferimento è evidente fin dal titolo: la poesia surrealista.

Si tratta di realizzare un esperimento di scrittura collettiva assemblando assieme i contributi che vorrete inviarci.

In premio sarà estratta una corposa raccolta di classici letterari italiani e stranieri, in formato e-book.

Siete curiosi? Tutti i dettagli e il form per l’invio sono alla pagina “Cadavere squisito in rete – come partecipare al contest…” che trovate qui sopra l’header del blog.

Cliccate, aderite e non ve ne pentirete. Scrivere è soprattutto un gioco…

Apolide & Lamia

, , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

unione genetica di dati

solo per vivere
oltre la m e m o r i a
sparuta di questa dimensione
prima del suo collasso
dell’immissione in altra bolla
gettiamo semi di noi nella rete

Sia questa fusione
contaminata di dati
codice genetico
che si perpetui
si replichi, si ramifichi
e si d i f f o n d a
nel gioco metaeffimero

, , , , , , , , , ,

6 commenti

IO.hum 0.3 beta (VIII)

Il vecchio trucco dell’accendino di backup
ritmi precisi e quotidiani, orari fissi del cagare
la vasectomia delle correnti di pensiero obsolete è un obbligo
gli hamburger polimerici e seriali di Mc Donalds
il nord che sfama coi suoi rifiuti il sud
la decisione egoista di shockare il pianeta
il resto sempre più esiguo per la generazione seguente
le cineserie romantiche, le occidentalerie asiatiche
(la fase interludica entra nel vivo)
il ritorno all’ordine dopo i Google bombing
l’irreperibilità di certi dati sepolti o rimossi dagli indici
il dispotismo delle compagnie energetiche
l’irreperibilità di una partner decente
l’inutilità della descrizione di sovrastrutture
sintesi come scomposizione, riduzione, semplificazione
la frattura sociale nella generazione X
invitatemi al funerale del romanzo lineare, spy, criminale
avvicinare la poesia alla prosa
avvicinare la prosa alla poesia
c’era una volta un re, seduto su un sofismo
sacrificare l’identità linguistica per comunicare meglio
la rete può diventare miscelatore di flussi di pensiero collettivi
l’impennata delle vendite di Moby Dick
il tempo si dilata in ragione inversa delle dimensioni
il virus non ha coscienza di sè
o forse sa (di) esistere solo a basso livello

, , , , , , , , ,

3 commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: